Contact us at transcrime@unicatt.it Milano

Milano

Via San Vittore 43/45, 20123 Milano
Tel. +39 02 7234 3715/3716
Fax +39 02 7234 3721
transcrime@unicatt.it

Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa ai sensi dell’articolo 23 del Codice in materia di...
Ultimi tweet:

Valutazione del rischio di infiltrazione mafiosa negli appalti pubblici (software Ris.I.C.O.)

appalto

Transcrime ha sviluppato il software Ris.I.C.O. 1.1 Beta (RISchio Infiltrazione Criminalità Organizzata). L’obiettivo di Ris.I.C.O. è di valutare il rischio di infiltrazione della criminalità organizzata in appalto.

Come funziona
Il programma effettua una valutazione del rischio di infiltrazione attraverso un modello statistico che utilizza diverse variabili e diverse fonti di dati. Queste includono:

  1. informazioni sul contesto territoriale (es. indice di contesto criminale della provincia in cui si realizza l’appalto, presenza di un comune sciolto per infiltrazione mafiosa);
  2. tipologia di gara e di procedura di aggiudicazione (es. procedure aperte, ristrette o negoziate; presenza di stazioni subappaltanti);
  3. le caratteristiche dell’attività economica interessata dalla gara d’appalto (es. fornitura di servizi, manutenzione, lavori edili, lavori stradali, etc);
  4. sugli importi delle gare e i prezzi di aggiudicazione (es. con quale sconto sulla media regionale);
  5. sulle imprese partecipanti (es. forma societaria, fatturato, posizione finanziaria ed altri dati di bilancio, età dell’impresa);
  6. sulle persone coinvolte (es. età, genere, precedenti penali).

Il livello di rischio di infiltrazione è calcolato mediante tre sotto-indici:

  • RA – Rischio appalto. Valuta il rischio dell’appalto in relazione alle caratteristiche del contratto.
  • RI – Rischio impresa. Valuta il rischio della/e impresa/e coinvolta/e nell’appalto.
  • RP – Rischio persone. Per ciascuna impresa, valuta il rischio in relazione alle caratteristiche delle persone che hanno una posizione di rilievo (soci, amministratori, rappresentanti legali, dirigenti relativi all’appalto).

I valori di RA, RI e RP riparametrati sono quindi combinati fra loro calcolandone la media.

Valutazione di un appalto:
Per stabilire il rischio associato a ciascuna area geografica vengono, ancora più a monte, calcolati degli Indici di Contesto Criminale (ICC), basati sulle statistiche di alcuni reati penali occorsi nella provincia di riferimento, e più specificatamente: (1) omicidi di stampo mafioso; (2) associazione di stampo mafioso; (3) scioglimento delle PA; (4) beni confiscati; (5) reati associati agli appalti.

La media di RA, RI e RP viene quindi ponderata con l’ICC della provincia in cui è bandito l’appalto, ottenendo, come risultato, un punteggio che misura il Rischio finale di infiltrazione per l’appalto in esame.

Il punteggio di rischio ottenuto attraverso Ris.I.C.O 1.1 Beta costituisce un utile indicazione per le forze dell’ordine e le autorità impegnate nella vigilanza sui contratti pubblici di appalto al fine di selezionare i contratti su cui concentrare le attività di prevenzione ed indagine.

VIDEO:

1. Valutazione di un appalto

2. Come leggere i risultati

3. Consultare l’archivio

4. Ricerca appalto

PROGETTI:

2011 – Progetto “METRiC”, Monitoraggio dell’Economia Trentina contro il Rischio Criminalità.
Finanziatore: Provincia autonoma di Trento (Italia).

2008 – Implementazione analisi criminale.
Finanziatore: Ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza (Italia).

PUBBLICAZIONI:

Calderoni F., Caneppele S. (cur.), (2009), La geografia criminale degli appalti: Le infiltrazioni della criminalità organizzata negli appalti pubblici nel Sud Italia, Milano: FrancoAngeli.

Calderoni F., Caneppele S., Martocchia S., (2009), “Not Only Banks: Criminological Models on the Infiltration of Public Contracts by Italian Organized Crime”, Journal of Money Laundering Control, 12(2), 151-172.

Savona E. U. (2010), Infiltration by Italian organised crime (Mafia, ‘Ndrangheta and Camorra) of the public construction industry. In Situational Prevention of Organised Crimes, a cura di Karen Bullock, Ronald V. Clarke, and Nick Tilley, 130-150. Cullompton, Devon: Willan Publishing.

Contenuti correlati

Progetti

Nessun progetto correlato presente.

Pubblicazioni Transcrime

Nessuna pubblicazione correlata presente.

Eventi

24
Settembre
2019
Londra

2019 COMPLIANCE FORUM – Michele Riccardi parla di strutture proprietarie complesse e implicazioni per mappare la criminalità organizzata.

Agenda
21
Settembre
2019
Ghent

19° CONFERENZA DELLA SOCIETà EUROPEA DI CRIMINOLOGIA – Serena Favarin presiede il panel ‘Organised crime’.

Agenda
20
Settembre
2019
Ghent

19° CONFERENZA DELLA SOCIETà EUROPEA DI CRIMINOLOGIA – Alberto Aziani presiede il panel ‘Domestic violence and policing’.

Agenda
20
Settembre
2019
Ghent

19° CONFERENZA DELLA SOCIETà EUROPEA DI CRIMINOLOGIA – Prof. Savona presiede il panel ‘Traditional Organized Crime and Gangs: asymmetric trends?’.

Agenda
19
Settembre
2019
Ghent

19° CONFERENZA DELLA SOCIETà EUROPEA DI CRIMINOLOGIA – Prof. Savona e Prof. Calderoni presentano i risultati finali del progetto europeo Proton.

Agenda
18
Settembre
2019
Ghent

PROTON FINAL CONFERENCE – Prof. Savona e Prof. Calderoni presentano a Ghent i risultati finali del progetto europeo Proton.

Agenda
3
Settembre
2019
Cambridge

THIRTY-SEVENTH INTERNATIONAL SYMPOSIUM ON ECONOMIC CRIME – Prof. Savona parla di “Trasparenza uno strumento efficace nella lotta alla criminalità?” al Jesus College.

25
Luglio
2019
Napoli

SUMMER LAW SCHOOL ON TRANSNATIONAL ORGANIZED CRIME (ELSA) – Prof. Savona presenta una relazione sul tema della Convenzione ONU sulla criminalità organizzata transnazionale presso l’Università di Napoli Federico II.

18
Luglio
2019
Vienna

UNODC MACRO/Expert group – Prof. Savona tiene una relazione sul tema “From Mexico to Balkans: framing data collection on organized crime”.

8
Luglio
2019
Bruxelles

COMMISSIONE EUROPEA – Prof. Savona partecipa al meeting degli esperti nazionali sull’anti-corruzione.